» Portfolio

Ferite dell’Inconscio
Sono nel ventre spaccato della montagna e dentro me stesso.
Pochi rumori. Ascolto, mi ascolto.
Luce che abbaglia e si spezza sulle pareti geometriche.
Una nuvola, una pausa.
Cerco di entrare ancora…
Mi fermo davanti a una parete, intuisco qualcosa…
Comincio a scattare.

Details

Relazioni
Al confine tra sabbia e acqua.
Divento ritmo.
Un po’ solido un po’ liquido, l’occhio si ricompone sul dettaglio fugace della fine dell’onda.
Curve armoniche di un contatto.
Mi allontano e mi avvicino.
Parto da lì.

Details

Rinascite
In piedi nel torrente.
Occhi chiusi.
Solletico di musica.
Cosa solletica il mio occhio?
Cangianti forme, riflessi e trasparenze.
Cerco di afferrarle.

Details
Roberto Mari 2014 | Privacy Policy | Ringraziamenti Up